5 Ciclocomputer a Confronto

Abbiamo testato sotto la pioggia, con la neve e al gelo 5 dei più popolari ciclocomputer sul mercato:

  • Garmin Edge 810
  • Garmin Edge 200
  • Cateye CC-RD300W
  • Sigma BC 1612 STS
  • Strava (applicazione per smartphone)

Li abbiamo provati sia in sedute d’allenamento, che in lunghe corse o gite attorno alla città per ottenere il massimo utilizzo di ciascun computer, testandoli su: set­up, facilità d’uso, durata della batteria, resistenza agli agenti atmosferici, quantità di funzioni e per la migliore applicazione. Abbiamo controllato la loro funzionalità sulla bicicletta prendendo in considerazione dimensioni dello schermo, l’interfaccia, la modalità di visualizzazione e la navigazione.

Se sei un ciclista alla ricerca di uno strumento per aiutarti a portare l’allenamento ad un livello successivo, o se sei semplicemente interessato a sapere quanto lunghe sono state le tue corse, il nostro test ti aiuterà ad capire qual’è il ciclocomputer più adatto alle tue esigenze.

#1
#2
#3
#4
#5
Garmin Edge 810StravaGarmin Edge 200Cateye CC RD300WSIGMA BC 1612STS
92/10085/10084/10077/10069/100



Compra Ora Compra Ora Compra Ora Compra Ora

Clicca qui per la tabella completa con i Pro e Contro per ciascuno dei Ciclocomputer Testati

Computer da bici: la prova su strada!

Al momento dell’acquisto di qualsiasi tipo di attrezzatura, si vuole essere sicuri di ottenere ciò per cui si paga. Alcuni articoli offrono qualità e affidabilità ad un prezzo molto conveniente, mentre altri fanno pagare troppo per dare troppo poco in cambio. Per un prodotto come i computer per bici, prezzo e prestazioni variano drasticamente: in questa recensione abbiamo preso in considerazione modelli diversi tra loro, dai computer bike GPS d’allenamento altamente dettagliati, ai più basilari contachilometri per biciclette. A questo link puoi trovare un articolo su come scegliere il computer da bici.

Facilità d’uso

Non importa se un ciclocomputer ha più funzioni degli altri se non si è in grado di trovare facilmente ciò che si cerca, perché in questo caso il computer diventa inutile. La funzionalità è un elemento importantissimo, e abbiamo valutato questa categoria su quanto fosse facile configurare il computer, sull’interfaccia, sulla visibilità e sull’affidabilità.

Ci siamo assicurati che fosse facile da usare mentre si è in sella, e non solo quando la bici è ferma. Il set-up di ogni ciclocomputer è stato parzialmente valutato in base a quanto si impiega dall’apertura della scatola all’essere pronto per la corsa. Ciò ha incluso anche l’installazione “fisica” del computer sulla bicicletta, così come la scelta delle preferenze e la regolazione dell’interfaccia.

3-Strava

L’app STRAVA è arrivata in cima al gruppo, in meno di 5 minuti richiedendo soltanto un download e un veloce login. Il computer Sigma BC1609 Cadence ha impiegato il maggior tempo per eseguire il set­-up, 45 minuti, utilizzati anche per collegare i due fili per i sensori di velocità e cadenza. Entrambi i ciclocomputer Garmin vengono rapidamente attaccati alla bicicletta usando elastici di gomma, a ci si impiega un po’ di più per personalizzare le opzioni di corsa.

Abbiamo testato l’interfaccia di ogni navigatore per facilità d’uso durante la guida, cambiando modalità, valutato la visibilità di informazioni e registrato l’interazione necessaria con i tasti e lo schermo. Sia il Garmin Edge 810 che l’app Strava hanno eccelso in quest’area. Entrambi offrono un dispaly di grandi dimensioni per molteplici punti di dati e una vista rapida, oltre ad un touch screen facile da utilizzare me ntre si è in corsa. Abbiamo riscontrato dei problemi con il Garmin Edge 200  nel pigiare i tasti per cambiare schermata. Il resto dei computer è relativamente simile per quanto riguarda la facilità d’uso.

Abbiamo testato l’affidabilità dei navigatori mettendo a confronto metriche come  la velocità, la distanza, il tempo ed l’ elevazione con un buon computer GPS con una buona connessione satellitare.

Il navigatore per bici che si è classificato per primo in questa categoria è stato la Nostra Scelta – il Garmin Edge 810-  seguito dalla Miglior Scelta – l’applicazione STRAVA-. Entrambi avevano il GPS abilitato e brillavano intensamente per intuitività e facilità d’uso.

Caratteristiche Messe a Confronto

La quantità di caratteristiche che si può desiderare in un ciclocomputer può variare, in base al tipo di attività  che si desidera fare. Non tutti hanno necessità di conoscere la potenza, la frequenza cardiaca e la cadenza in una sezione specifica del giro. Così come alcune persone vogliono sapere di più quanto veloce stanno pedalando, quanto tempo hanno impiegato e per quanta distanza hanno viaggiato.

Ci sono cinque parametri comuni tra i computer che abbiamo testato. Siamo stati in grado di giudicare queste caratteristiche semplicemente confrontandoli “testa a testa”. Abbiamo poi preso in considerazione tutte le funzioni extra che i ciclocomputer offrivano, come l’elevazione, la cadenza e la connettività PC. La seguente ripartizione di funzioni vi guiderà nella vostra decisione.

Ogni navigatore che abbiamo testato può registrare:

•     Velocità
•     Distanza
•     Tempo
•     Velocità media
•     Velocità massima

Computer Bici con funzionalità GPS 

 Garmin Edge 810

 Garmin Edge 200

 STRAVA applicazione per smartphone

Capacità di monitorare il battito cardiaco

 Garmin Edge 810­

 STRAVA applicazione per smartphone­ bluetooth

Navigatore per biciclette con cadenza

 Garmin Edge 810­ con GSC aggiunto

 STRAVA applicazione per smartphone­ con componenti di parti terze abilitate Bluetooth

 Sigma BC1612 sensori ditati di filo (inclusi)

Ciclocomputer wireless

 Planet Bike Protege 9.0

 Garmin Edge 810

 Garmin Edge 200

 Sigma BC1009STS

 Cateye CC­RD300W Strada

 STRAVA applicazione per smartphone

Connettività PC/Analisi del software

 Garmin Edge 810­ Garmin connect

 Garmin Edge 200­ Garmin connect

 STRAVA applicazione per smartphone­ STRAVA.com

Nel caso del ciclocomputer Sigma BC1609  la richiesta di compatibilità al PC sembra esagerata perché avremmo dovuto acquistare un adattatore addizionale con software per poter usare questa opzione. Il Garmin Edge 810 è stato il chiaro vincitore nella categoria delle funzioni con una gamma di funzioni che va dal controllo del battito cardiaco alla navigazione dello schermo. L’edge 810 contiene tutte le funzioni, è il meglio della linea dei ciclocomputer prodotti dalla Garmin.

Il Bell F12 è in fondo alla lista in questa categoria, essendo il più basilare contachilometri con il minor numero di opzioni.

Bisogna tenere a mente che le batterie dei dispositivi GPS necessitano di essere ricaricate regolarmente. Dipende dalla corsa, ma solitamente dopo la terza o quarta uscita. Il resto delle batterie dei computer dura oltre un anno con uscite regolari.

Metodo d’Attacco

Il metodo in cui il ciclocomputer si aggancia alla bicicletta interagisce sia con il computer stesso che con la bici. Fa una grande differenza se si ha soltanto un dispositivo sul manubrio o anche dei fili, sensori e magneti da installare. Ciò può influenzare il modo in cui si pulisce la bicicletta, dove si corre, quanto spesso si devono sostituire i componenti del computer. Ad esempio se si devono allacciare i fili sulle forcelle, sul tubo o sulla forcella posteriore per collegare i sensori al computer, come il Sigma BC 1612, c’è più spazio per l’errore e più frustrazione nel set-up rispetto ad una montatura con due rapidi elastici di gomma che attaccano il computer alla parte posteriore, come i ciclocomputer Garmin.

Mentre valutavamo il metodo d’attacco, abbiamo analizzato dove il ciclocomputer è posizionato sulla bicicletta, che accessori necessitano essere montati (sensori sui raggi, sensori di velocità, sensori manovella), che strumenti sono necessari e la misura del computer e dei sensori.

18-Garmin-Edge-810-GPS

 Sia il Garmin Edge 810 che il 200 avevano il miglior sistema di montaggio, che consiste in un attacco con due elastici di gomma ad alta resistenza. Il metodo di aggancio più ingombrante è quello del Sigma 1609, che richiede fili lungo la forcella e il tubo obliquo.

Ad Ogni Ciclista il suo Computer da Bici

Mentre testavamo i ciclocomputer, è stato importante tenere a mente le aree dove i diversi computer eccellono, e dove meglio ognuno di essi può essere utilizzato in base al tipo di attività.

I computer per bici che abbiamo comparato soddisfano tre distinti tipi di ciclisti: avanzati, intermedi e tempo libero.

Ciclisti avanzati – I ciclocomputer per questa categoria sono seri strumenti di allenamento che ripartano più dati possibile per monitorare l’allenamento. Questi computer possono registrare il battito cardiaco, la cadenza, la potenza, dettagliati resoconti di ogni corsa, includendo punto per punto l’elevazione e la velocità media correlati ad un mappa.

Se fate parte di questa categoria vi consigliamo:

•     Garmin Edge 810

•     STRAVA applicazione per smartphone

Ciclisti intermedi computer da bici che tengono sotto controllo le misure standard di una corsa ma non controllano il battito cardiaco o la potenza.

I ciclocomputer che consigliamo sono elencati qui sotto, alcuni hanno la cadenza, uno ha il GPS e alcuni sono senza fili:

•     Cateye Strada

•     Garmin Edge 200

•     Planet Bike Protege 9.0

•     Sigma BC1612

Ciclisti tempo libero: questi computer hanno funzioni basilari e sono nettamente meno costoso:

•     Bell F12

__________________________________________________________________________

La Nostra Scelta Editoriale

edge810_HR_083.5

La nostra scelta va al Garmin Edge 810, un navigatore GPS per biciclette tutto fare, che può gestire facilemente tutto ciò che inserirete nel vostro percorso. Fornisce tutte le informazioni che si possa desiderare da un ciclocomputer, avendo una vasta gamma di funzioni da allenamento che normalmente non vi aspettereste. L’Edge 810 offre connettività con il cellulare, navigazione e diverse misure standard fisiologiche, così come l’abilità di sincronizzare i tuoi dati con il sito web della Garmin Connect e all’applicazione STRAVA.

Il Miglior Qualità/Prezzo

41ALa5dh48L

Il Cateye CC-RD300W Strada Wireless Bike è il navigatore per bici più  basilare, semplice, conveniente e facile da usare. Non offre la gamma di opzioni di allenamento che si hanno con il Garmin 810, ma è significativamente meno costoso e prevede 8 funzioni. Il Cateye Strada ha inoltre un attraente profilo sottile ed è facile da configurare.

La Miglior Scelta

strava

La Miglior Scelta va all’applicazione STRAVA, per essere un’ottimo alternativa a computer per bici. Se si è già speso per uno smartphone (e siete disposti a pagare per il servizio premium rateale mensile), noi vi raccomandiamo fortemente di scaricare quest’applicazione gratuita. Usando il GPS del cellulare, Strava segue il percorso registrando le misure standard. Si può anche collegare ad altre componenti via Bluetooth o ANT+. Oltre a queste funzioni, STRAVA aggiunge un aspetto sociale coinvolgente per la corsa, consentendo di condividere i percorsi con gli amici attraverso il sito web.

Articolo liberamente tradotto da outdoorgearlab.com